29 marzo 2018

Ti racconto un algoritmo – contest 2018

L’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, con il patrocinio della Scuola a Rete DiCultHer, con il contributo di Google Educator PD Grants, con la partecipazione di CampuStore e di Clementoni, promuove, per l’Anno Scolastico 2017-18, la 1a edizione del concorso

TI RACCONTO UN ALGORITMO

gara a squadre di creatività, ingegno e pensiero computazionale per la scuola dell’infanzia, per la scuola primaria, per la scuola secondaria di primo e secondo grado.

Regolamento

Il Dipartimento di Scienze Pure e Applicate, Scuola di Scienze Tecnologie e Filosofia dell’Informazione, dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, promuove, per l’anno scolastico 2017-18, la 1a edizione del concorso Ti racconto un algoritmo.

Art. 1 – Finalità

Ti racconto un algoritmo ha lo scopo di:

  1. favorire lo sviluppo del pensiero computazionale come competenza trasversale;
  2. favorire la comprensione degli aspetti computazionali della realtà e delle attività quotidiane;
  3. promuovere l’uso consapevole delle tecnologie;
  4. promuovere l’approccio algoritmico alla soluzione dei problemi;
  5. richiamare l’attenzione sull’applicazione interdisciplinare degli aspetti metodologici e concettuali dell’informatica;
  6. contribuire al superamento degli stereotipi di genere nell’ambito delle discipline tecnico-scientifiche;
  7. premiare la creatività, l’ingegno e il lavoro di gruppo;
  8. favorire il confronto interdisciplinare e l’uso combinato di diverse forme di espressione.

Per le stesse finalità l’Università di Urbino, dal 2016, eroga MOOC gratuiti per la diffusione del coding e del pensiero computazionale nella scuola e organizza scuole estive per insegnanti.

In quest’ambito, l’iniziativa Ti racconto un algoritmo offre ad insegnanti e alunni delle scuole di ogni ordine e grado un’occasione di confronto, di crescita e di condivisione.

Art. 2 – Destinatari e modalità di registrazione

L’iniziativa è rivolta a insegnanti e alunni delle scuole di ogni ordine e grado (infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado) organizzati in squadre. La registrazione di ogni squadra deve essere effettuata da un insegnante in servizio, che è tenuto a dichiarare il codice meccanografico, l’ordine e il grado della scuola di appartenenza, i nomi dei colleghi coinvolti e l’età e il numero degli alunni coinvolti. Ogni insegnante può registrare una o più squadre.

La registrazione può essere liberamente effettuata entro il 31 maggio 2018 compilando il modulo online all’indirizzo http://codemooc.org/algomooc/contest-2018/registrazione e diviene effettiva solo a seguito della conferma di ricezione dell’e-mail automaticamente inviata all’indirizzo specificato dall’insegnante ai fini della partecipazione all’iniziativa.

Art. 3 – Modalità di partecipazione

Le squadre regolarmente registrate sono invitate a scegliere un algoritmo noto (esempi) ed escogitare il modo più efficace e intuitivo di illustrarne il funzionamento a chi non lo conosca affatto, in un tempo compreso tra 1 e 3 minuti. Ogni forma di narrazione e rappresentazione è ammessa, purché possa essere efficacemente veicolata attraverso un video di durata compresa tra 1 e 3 minuti, che costituirà l’elaborato finale da consegnare ai fini della partecipazione al contest. A titolo di esempio, il funzionamento dell’algoritmo scelto potrebbe essere illustrato: a parole, combinando parole e immagini, con una recita, con un’animazione, con un esempio pratico, con una metafora, con una coreografia, con una canzone, con una filastrocca, con un progetto Scratch, con un video stop-motion, o con qualsiasi altra forma di espressione ed espediente narrativo.

I video dovranno essere caricati su YouTube, in modalità “pubblica” o “non in elenco”, entro il 10 giugno 2018, inserendo nella descrizione la stringa “AlgoMOOC-contest-2018”. Entro il 10 giugno 2018 il link al video dovrà essere inviato alla giuria utilizzando il modulo disponibile all’indirizzo http://codemooc.org/algomooc/contest-2018/elaborati[il modulo di consegna degli elaborati sarà attivo dal 15 maggio 2018]

Art. 4 – Categorie

Le squadre partecipanti saranno suddivise in 4 categorie: infanzia, primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado.

Art. 5 – Valutazione tra pari

I video saranno sottoposti ad un processo di valutazione tra pari all’interno della propria categoria. Ogni squadra sarà chiamata a valutare cinque video di altre squadre, redigendo la propria graduatoria di merito e inviandola tramite l’apposito modulo online entro il 20 giugno 2018. La prima posizione varrà 5 punti, la seconda 4, la terza 3, la quarta 2, la quinta 1. Le squadre che non rispetteranno i tempi della valutazione tra pari saranno escluse dal contest.

Al termine della valutazione tra pari ad ogni squadra sarà assegnato un punteggio pari alla media dei punti assegnati dai valutatori. La graduatoria verrà predisposta premiando, a parità di punteggio, i video più brevi e, a parità di durata, i video prodotti da alunni più giovani.

I primi 10 video di ogni categoria verranno sottoposti al giudizio della giuria. [qui i video in finale]

Art. 6 – Valutazione della giuria

Ogni membro della giuria assegnerà ad ogni video un punteggio da 1 a 5 per ciascuna delle seguenti voci: originalità, efficacia, accuratezza, qualità.

La media dei voti dei giurati, sommata alla media dei voti dei valutatori, costituirà il punteggio finale attribuito al video. La graduatoria per ogni categoria verrà predisposta premiando, a parità di punteggio, i video più brevi e, a parità di durata, i video prodotti da alunni più giovani.

Art. 7 – Composizione della giuria

La giuria, presieduta da Alessandro Bogliolo, sarà composta da 3 membri della Scuola di Scienze Tecnologie e Filosofia dell’Informazione dell’Università di Urbino, da un esperto di comunicazione e arti visive e, per ogni categoria, se disponibile, da un docente estratto a sorte tra gli esclusi, invitato ad esprimere voti a nome della propria squadra. [qui i nomi dei giurati]

Art. 8 – Premiazione

Tutte le squadre partecipanti che rispetteranno i tempi di consegna degli elaboratori e delle valutazioni tra pari riceveranno un attestato di partecipazione. Le prime tre squadre classificate di ogni categoria riceveranno un attestato di merito. Le prime squadre classificate in ogni categoria verranno proclamate vincitrici e riceveranno i premi offerti dagli sponsor dell’iniziativa, Campustore e Clementoni, e la disponibilità ad organizzare una sessione di CodeMOOC live presso la propria scuola nel corso dell’anno scolastico 2018/2019. [qui i vincitori]

Art. 9 – Responsabilità

La partecipazione al contest implica l’accettazione piena del presente regolamento, delle condizioni di organizzazione e di svolgimento della gara, dei risultati e dell’attribuzione dei premi. I partecipanti si assumono la piena responsabilità dei contenuti del video presentato ai fini del concorso e dell’originalità dello stesso. I partecipanti autorizzano l’Università di Urbino e gli sponsor dell’iniziativa ad utilizzare i video, riconoscendone la proprietà intellettuale, per scopi didattici, promozionali e di divulgazione culturale. A tal fine si dichiarano disponibili a fornire all’Università di Urbino le liberatorie di tutte le persone ritratte nei video.

Art. 10 – Informazioni

http://codemooc.org/algomooc/contest-2018/

Premi per le squadre vincitrici

Le scuole delle squadre vincitrici riceveranno i seguenti premi.

Infanzia:

  • Esperimenti di coding presso la propria sede con Alessandro Bogliolo
  • 3 Cubetto offerti da Campustore
  • 4 Doc offerti da Clementoni
  • 3 Coko offerti in antepirma da Clementoni

Primaria

  • Esperimenti di coding presso la propria sede con Alessandro Bogliolo
  • 3 LEGO Education WeDo 2.0 offerti da Campustore
  • 4 Doc offerti da Clementoni
  • 3 Mind offerti da Clementoni

Secondaria di primo grado

  • Esperimenti di coding presso la propria sede con Alessandro Bogliolo
  • 1 LEGO Mindstorms Education EV3 offerto da Campustore
  • 2 Robomaker offerti da Clementoni

Secondaria di secondo grado

  • Coding e algoritmi presso la propria sede con Alessandro Bogliolo
  • 3 mBot offerti da Campustore

Premio Special CampuStore

  • LittleBits Code Kit offerto da Campustore

Premi e riconoscimenti per tutte le squadre selezionate

Tutte le squadre selezionate al termine della fase di valutazione tra pari riceveranno un attestato di merito dall’Università di Urbino e un buono di 30 € offerto da Campusstore.

Consigli informali per i partecipanti

Il video pubblicato di seguito offre suggerimenti pratici, ulteriormente sviluppati nella pagina dedicata agli esempi.