22 novembre 2017

Il diario del coding – Guida dell’insegnante

La guida insegnanti del Diario del coding.

Un activity book quotidiano mascherato da diario scolastico

Ci sono tre buone ragioni che mi hanno spinto a creare un activity book in forma di diario scolastico:

  1. Dare un ritmo comune alle attività proposte, in modo da renderle consuete e condivise
  2. Offrire anche agli alunni un modo per portare il coding a scuola dal basso
  3. Rendere gratuito l’activity book per chi lo usi effettivamente come diario (la proposta editoriale, che la casa editrice ha rispettato perfettamente, prevedeva infatti fin dall’inizio che il diario non costasse più di un normale diario scolastico)

I riscontri dei primi tre mesi di utilizzo del diario hanno confermato la validità di queste ragioni, ma hanno creato un’ulteriore esigenza: offrire supporto agli insegnanti che vogliano prendere spunto dal diario per proporre attività in classe o adottarlo come activity book.

Questa pagina è una informale guida dell’insegnante.

La struttura del diario

Il diario, come tale, si compone:

  • Parte iniziale, dedicata ai dati personali, all’orario delle lezioni, alle date da ricordare e alla rubrica dei contatti  
  • Pagine quotidiane, che dedicano la striscia inferiore alle attività di coding, lasciando ampio spazio al normale utilizzo per l’annotazione di compiti, impegni scolastici e comunicazioni

I giorni della settimana non sono specificati, per consentire a chi acquista il diario del coding come activity book ad anno già iniziato di utilizzarlo come diario scolastico l’anno successivo.

La struttura dell’activity book

Su questa struttura di diario si innesta l’activity book, caratterizzati dai seguenti elementi:

  • La copertina, la cui grafica contiene i marker che ne fanno il terreno di gioco ideale per le attività di realtà aumentata
  • L’introduzione, da pagina 9 a pagina 14, che entra in argomento instaurando un dialogo con il lettore per coinvolgerlo in una sorta di gioco di ruolo basato sui codici segreti
  • La copertina di ogni mese, che introduce il tema del mese continuando il dialogo con il lettore
  • Due pagine tematiche all’inizio di ogni mese, che sviluppano il tema e propongono una nuova attività
  • Lo specchietto mensile, che ogni mese dedica due frasi ad uno dei principi base della programmazione
  • Le strisce quotidiane, che sulla parte inferiore di due pagine contrapposte propongono attività sempre nuove coerenti con il tema del mese
  • I materiali, da pagina 343 a pagina 351, che consentono di svolgere in modalità “unplugged” tutte le attività proposte, rendendo il diario cartaceo completamente fruibile senza l’ausilio di strumenti elettronici di sorta. Tra i materiali forniti ci sono anche tutti i cifrari a rotazione utilizzati nelle sezioni di crittografia.
  • Le conclusioni, che chiudono il dialogo aperto nell’introduzione

Pur nel rispetto della natura unplugged delle attività proposte, il diario è collegato a tutto l’ecosistema di risorse online di CodeMOOC e ai programmi sul Coding di RAI Scuola. Inoltre offre un’applicazione gratuita di realtà aumentata attiva su ogni pagina.

La realtà aumentata

Al diario  è abbinata l’applicazione gratuita di realtà aumentata CodyDiario3D, sviluppata per Giunti Scuola da Andrey Fedoseyev sotto la mia supervisione.

L’applicazione, disponibile per iOS e Android, non è necessaria alla completa fruizione del diario, ma la arricchisce con attività interattive che compaiono in 3D sulle pagine pari e sulla copertina del diario, se osservate attraverso la fotocamera del cellulare.

Le attività proposte dall’App sono coerenti con quelle del diario e vengono sbloccate di giorno in giorno. Alla data in cui sto pubblicando questa guida (22 novembre), sono attive tutte le attività di settembre e di ottobre, e le prime di novembre. Le attività associate ai giorni precedenti restano sempre attive e possono essere richiamate.

 

Il menu principale dell’applicazione chiede di selezionare il giorno. Effettuata la selezione di mese e giorno offre una breve descrizione dell’attività prima di accendere la fotocamera per passare alla modalità realtà aumentata. A quel punto l’attività prende forma non appena si inquadra la copertina del diario o la pagina del giorno.

Gli approfondimenti online

Gli approfondimenti online sono collegati al diario attraverso QRcode e link espliciti. Ci sono due tipi di risorse online:

  • Progetti a sorgente aperto legati al tema del mese. Sono collegati direttamente alle copertine mensili. Sono applicazioni interattive e giochi online sviluppati da me con Scratch, con AppLab o con altri strumenti per permettervi non solo di usare le applicazioni, ma anche di guardare il codice e farne il REMIX.
  • Puntate di RAI scuola che approfondiscono i principi del coding. Gli specchietti mensili che introducono i principi della programmazione contengono un link diretto alle puntate per ragazzi del programma Coding di RAI Scuola dedicate a quello stesso principio. Ad ogni puntata per ragazzi corrisponde una puntata per insegnanti (di primaria e secondaria di primo e secondo grado), che trovate collegate a questa guida.

La cadenza delle attività

Ho già detto del valore aggiunto della cadenza delle attività naturalmente imposta dalla loro distribuzione lungo le pagine di un diario scolastico.

Tutti i contenuti digitali, compresi gli approfondimenti online, le funzionalità dell’app e i progetti a sorgente aperto, si attivano di mese in mese o di giorno in giorno. In questo modo tutti gli utenti del diario sono incentivati a svolgere attività coerenti e possono formare una comunità di pratica che affronta ogni mese un tema diverso.

Al termine di questa pagina trovate tutte le indicazioni e i link utili allo svolgimento delle attività mensili. Anche questa pagina crescerà quindi di mese in mese.

L’età giusta

Il diario è concepito per alunni del triennio della primaria e della secondaria di primo grado. Quindi il target d’età ideale per la fruizione autonoma è 9-14 anni. Tuttavia ritengo che l’activity book possa essere proficuamente utilizzato dagli insegnanti per organizzare attività adatte ad età inferiori o superiori al target previsto per la fruizione autonoma.

Dove acquistare il diario

Il diario può essere già acquistato online, anche con Carta docente e su MEPA.

Il diario può anche essere cercato o richiesto nelle librerie tradizionali e online.